Oggi è stato il culmine di un’intensa settimana. Da lunedì infatti, una femmina tra i guppy più recenti ha iniziato a partorire; questo accade perché i guppy sono ovovivipari, cioè le uova vengono fecondate nel ventre della madre, la quale partorisce i figli (detti avannotti) completamente formati. In totale la femmina ha dato alla luce ben 7 avannotti tra i 5 e i 7 millimetri! Per salvare i cuccioli dagli altri guppy (questi ultimi non riconoscono gli avannotti appena nati e li mangiano), li abbiamo trasferiti in un retino immerso nell’acquario, in modo da isolarli ma senza cambiargli l’acqua (gli avannotti sono molto fragili). L’acquario del progetto EcoAutonomi non è stato da meno; in effetti questo pomeriggio abbiamo contato già tre piccole caridine (4-6 mm), nate probabilmente da una covata nascosta nel muschio (le caridine infatti sono ovipare). Queste nascite infine sono probabilmente solo l’inizio di un periodo di riproduzione, poiché ormai gli animali dovrebbero aver raggiunto la maturità sessuale.

Categorie: Novità

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *